LOADING

Type to search

Matthew M Williams porta un tocco “umano” a una collezione sportiva futuristica

News

Matthew M Williams porta un tocco “umano” a una collezione sportiva futuristica

Condividi

L’abbigliamento da allenamento é la massima espressione del design sportivo.

Spogliato di qualsiasi ornamento esterno, dà molta importanza alla funzionalità.

Per mantenere l’estetica, questa categoria di abbigliamento é aperta all’evoluzione e alla sperimentazione.

É qui che entra in scena Matthew M Williams. Il designer americano (ora con sede in Italia) collaborando con Nike crea una collezione di capi da allenamento come maglie, pantaloni e accessori per uomo e donna.

Basandosi sugli elementi della capsula AAE dello scorso anno (che offriva uno sguardo futuristico attraverso una t-shirt), questa nuova collezione utilizza la progettazione computazionale per trasformare i dati in schemi strutturali che informano un nuovo modo di produrre uno standard sportivo.

Per esempio, un’attenta considerazione della termoregolazione avanzata o della biomeccanica può mettere in discussione la tradizionale configurazione dei capi.

Williams afferma che la progettazione informatica e i dati informatici rappresentino il futuro del design.

In questa collezione è molto evidente l’aggiunta di “imperfezioni”. Il designer infatti aggiunge dettagli lontani dalla nitidezza del design del computer in modo che i suoi capi suscitino delle emozioni.

La collezione è destinata ad un ampio uso. Presenta numerose funzionalità rendendola utilizzabile anche al di fuori della palestra.

 

Article by Francesca Foti

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *