LOADING

Type to search

IAN CONNOR

News Sneaker

IAN CONNOR

Condividi

La moda è stata sempre influenzata dall’hip hop, dal suo mondo complesso e dalle sue vibrazioni potenti, da sempre fonte inesauribile di ispirazione per i designer. Attraverso lo sguardo di Ian Connor e la sua personale interpretazione dello stile, intravvediamo come queste due forme espressive così forti si nutrono a vicenda.

Ian Connor è nato a New York il 2 Giugno 1993.

Nel 2012 ha maturato molti followers su Tumblr e nello stesso anno ha creato la sua linea di maglie e felpe “L3NF” in collaborazione con Glyn Browne.

La linea riscosse un successo immediato soprattutto per il design apportato da Will Fry che ha prodotto la faccia di Ian Connor nello stile di Andy Warhol e furono subito sponsorizzate da rappers come Trinidad James.

Questo ha aperto le porte all’artista nel mondo della moda.

Sempre nel 2012 quando Ian aveva solo 19 anni, fu contattato da Kanye West e Virgil Abloh che erano molto amici.

Dopo il suo slancio nel 2012 , molti marchi di  streetwear come Lumières,Stussy e Bape hanno iniziato a contattare Ian per delle sfilate.

Successivamente maturò l’amicizia con A$ap Bari che collaborava con Virgil Abloh come suo modello.

Data l’amicizia tra i due, Ian conobbe anche A$ap Rocky che diventò suo manager e di conseguenza Ian diventò il direttore artistico del brand AWGE di Rocky.

Dal 2015 iniziò a lavorare con Kanye West per la sua collezione Yeezy ed ha anche sfilato per il brand stesso.

Oltre alla linea di Kanye ha collaborato anche per il brand 424 di Guillermo Andrade, Pink Dolphin ed Emotionally Unavailable.

Inoltre ha lavorato come direttore artistico per Wiz Khalifa e Kylie Jenner.

Nel 2018 ha fondato la sua linea di scarpe Revenge x Storm.

La prima collezione presentava  5 colorazioni differenti con stampe molto avvincenti.

Sembra però che Ian sia pronto per annunciare nuove colorazioni delle sue sneakers e dovrebbero essere rilasciate entro quest’anno.

Article by Matteo Ferullo

Previous Article
Next Article

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *